Amigurumi: i materiali per iniziare

Da: Marina Nardone A In: Root Data : Commenta : 0 Like: 63

Non è poi così differente l'uncinetto amigurumi rispetto al classico uncinetto. Vediamo insieme quali sono i materiali utili per poter realizzare un amigurumi.

L'UNCINETTO

Ovviamente insieme al filato l'uncinetto è l'elemento indispensabile. Per gli amigurumi maggiormente si utilizzano uncinetti dai numero che vanno da 2 al 4. È raro che si vada ad utilizzare un uncinetto da un numero maggiore o inferiore.

Sono diversi i materiali di cui possono essere fatti gli uncinetti. I più piccoli sono in acciaio, mentre gli altri possono essere in alluminio, plastica o legno. Generalmente su utilizzano uncinetti in alluminio, che sono i più venduti e anche più economici.

Per poter lavorare con la tecnica uncinetto amigurumi è sempre consigliato utilizzare un uncinetto di una o due misure inferiore rispetto a quella suggerita per il tipo di filato che avete acquistato. Ciò dipende dal fatto che gli amigurumi devono avere una trama ben fitta per evitare che l’imbottitura possa trasparire o ancor peggio fuoriuscire.

COTONE

Non viene utilizzato sempre lo stesso tipo di filo per gli amigurumi. Gli amigurumi possono essere realizzati con qualsiasi tipologia di filato. I filati che si utilizzano maggiormente sono gli acrilici, la lana e il cotone. Ovviamente nel momento in cui si va a lavorare con diverse gradazioni di colore é sempre opportuno utilizzare filati della stessa marca in modo da evitare le piccole differenze che possono presentarsi tra le diverse case produttrici.

 

ACCESSORI

Come per la lavorazione di un normale uncinetto è necessario avere delle forbici e un ago da lana utile per congiungere insieme i diversi pezzi del pupazzo. Può essere utile anche un ago da ricamo nel momento in cui si decide di ricamare alcuni dettagli come gli occhi o la bocca del pupazzo.

IMBOTTITURA

Negli amigurumi generalmente si utilizza un’imbottitura in poliestere. Si tratta della classica imbottitura dei cuscini, un materiale antiallergico, molto morbido e che al seguito di una pressione torna alla sua forma iniziale.

Nelle mercerie e nei piccoli negozi dai da te spesso il poliestere è venduto in piccole buste a prezzi alquanto indecenti. Tuttavia si può utilizzare anche l'imbottitura di vecchi cuscini.

All'interno degli amigurumi si possono poi inserire anche altri materiali, come erbe aromatiche secche, lenticchie e altri legumi, scorze d’arancia secca o di limone. Meglio però inserire tutto all'interno si calze di nylon in modo da evitare che possano fuoriuscire dalle maglie.

Se poi i pupazzi sono destinati ai bambini si può inserire al loro interno dei sonagli o altri dispositivi che producono dei suoni.

ELEMENTI DECORATIVI

Generalmente per creare i dettagli del viso vengono utilizzati gli occhi di sicurezza. Si tratta di piccoli chiodini che si vanno ad inserire tra le maglie dell'amigurumi e vengono chiusi poi all'interno mediante un disco di plastica.

Si può anche realizzare occhi o altri accessori con il feltro pannolenci o della stoffa colorata, andandoli poi ad incollare o cucire sul pupazzo.

Commenti

Lascia il tuo commento